Blog

Bambini bilingue: verita’ e miti

Mash Share!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Il mondo oggigiorno è sempre più globalizzato e comunicare con le persone che parlano una lingua diversa dalla nostra è sempre più una necessità. Essere bilingue è chiaramente un vantaggio. La lista dei benefici sono molteplici. Si parla di capacità cognitive più sviluppate, capacità di focalizzazione maggiore, riduzione della demenza in età avanzata e così via.

E nei bambini? Per anni si è pensato che crescere bambini bilingue possa portare loro problemi e disturbi di apprendimento, che possano portare loro confusione.

La verità è che molti studi e esperimenti dimostrano il contrario. Crescere bambini bilingue aiuta a sviluppare creatività e pensiero. Da grandi saranno mentalmente aperti, flessibili e pronti ad accogliere le diversità.


LEGGI ANCHE: Consigli Per Insegnare Ai Bambini La Consapevolezza Globale


 

Mash&Co-ciao-05

Ma cosa comporta a un genitore crescere un bambino bilingue? Ci vogliono dedizione e costanza.

Iniziare subito è importante. Introdurre i bambini a una nuova lingua prima dei 5 anni aiuterà loro nella pronuncia e intonazione. Si pensa che parlare una seconda lingua mentre il bambino è in grembo possa avere già benefici alla nascita.

• Creare opportunità nelle quali poter parlare la seconda lingua è importante. Ad esempio trovare asili o scuole bilingue, oppure trovare babysitter che parli loro in una lingua diversa, con le pronunce esatte durante le attività di gioco.

Come insegnare una nuova lingua in modo divertente ma efficace? La risposta è sempre nel gioco. I bambini imparano facilmente attraverso il gioco. Si potrebbero creare delle attività ludiche con cui poter espandere il vocabolario dei bambini, nominando ad esempio nella seconda lingua oggetti o paesi nelle mappe.

• Cantare e usare la musica è un buon modo per memorizzare parole e modi di dire. Guardare film e cartoni in lingua aiuta moltissimo.

• Se sei un genitore con la voglia di insegnare la propria lingua di appartenenza, non lasciare che la tua lingua sia percepita dal bambino come poco importante. Parla il più possibile con lui nella tua lingua anche se le circostanze lo inducono a parlare la sua lingua primaria.


LEGGI ANCHE: Mamme Lavoratrici: Consigli Per Bilanciare Lavoro E Famiglia


Se vi piace Mash&Co, seguiteci su Facebook, Twitter e Instagram per tante belle novità! 😉