Blog

Consigli per insegnare ai bambini la consapevolezza globale

Mash Share!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


In un mondo sempre più interconnesso, è sempre più necessaria l’apertura comunicativa con diverse culture. Essere consapevoli globalmente significa infatti munirsi di una grande flessibilità col quale creare una serie di valori che portano alla comprensione di diverse culture. Nel quadro delle competenze del 21° secolo, è sempre più importante questo aspetto per insegnare ai bambini di vedere il mondo con occhi nuovi.

Secondo molte ricerche, insegnare ai bambini la diversità in tanti ambiti, non solo permette loro di capire meglio chi è diverso, ma saranno più propensi a collaborare nella diversità, facendo del mondo un posto migliore.

Quali attività che possiamo insegnare ai bambini affinché crescano nella consapevolezza globale? Eccone alcune:

bandiera-del-mondo

1. Giocare con la geografia. Si possono compare dei giochi e accessori che possono dare loro la possibilità di sapere dove si trovano continenti, nazioni e relative bandiere.

bilingual-education

2. Insegnare una nuova lingua, attraverso corsi appositi oppure lavorare con baby sitter che parlano un’altra lingua. Ci sono siti che mettono a contatto le famiglie con persone alla pari.

sport-bambini

3. Partecipare a eventi sportivi internazionali come i Mondiali o le Olimpiadi. Questo permetterà ai bambini di capire la sportività e il modo in cui si fa sport in diverse nazioni.

cibo-etnico

4. Andare in festival culinarie di diverso genere, esponendo i bambini a nuovi tipi di piatti e cibi. Anche andare in un ristorante etnico li potrebbe aiutare. Spesso i bambini (e anche i grandi) tendono a essere poco sensibili e odori e sapori di certi piatti. Abituarli a certe differenze li renderà più aperti.

bambini-musica

5. Anche ascoltare musica straniera può abituarli ai diversi suoni di ogni lingua, agli strumenti e alle melodie con cui le diverse nazioni si esprimono con la musica. Un’idea sarebbe anche quella di far ascoltare i diversi inni nazionali delle diversi paesi.

kids traveling

6. Non può mancare il viaggio, il miglior modo per rendere i bambini cittadini globali. Qualora non fosse possibile, anche le gite fuori porta hanno la loro importanza. “L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi”, affermava lo scrittore francese Marcel Proust.

Insomma, per promuovere la tolleranza e il rispetto verso la diversità è necessario avere una più ampia prospettiva globale.

 

Fonti: theguardian.com; noodle.com

 

Se vi piace Mash&Co, seguiteci su Facebook, Twitter eInstagram per tante belle novità! 😉