Blog

Copenhagen: un viaggio da fiaba con i tuoi bambini

Mash Share!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Natale sta arrivando e molti di voi stanno organizzando le vacanze perfette da trascorrere con la propria famiglia. Oggi vogliamo tuffarci nella magica città danese, Copenhagen, dove il Natale è pieno di luci, colori, giostre, dolcetti e mercatini. Scopriamo insieme cosa fare nelle vacanze Natalizie a Copenhagen.

 Tivoli Gardens Copenhagen

Tivoli è il cuore del Natale a Copenhagen. All’ingresso ci sono ad aspettarvi due grandissimi soldatini vestiti di bianco e rosso. Il parco, nato nel 1843 situato nel centro della città, è una zona curata nei dettagli con giardini profumati, fontane con meravigliosi giochi d’acqua, laghetti e meravigliosi salici piangenti. Per Natale i giardini si riempiono di giochi di luci e colori, musica, spettacoli, profumi e tradizioni.  Appena entrati vi immergerete in un’atmosfera incantata. Dal 18 Novembre al 24 Dicembre potrete visitare la grotta di Babbo Natale, nel Pantomime Theatre; qui Babbo Natale e i suoi folletti  ascolteranno i desideri dei vostri bambini e  si divertiranno con voi: potrete infatti scattare delle foto con loro, ricevere qualche consiglio su come confezionare i vostri regali di Natale, o avere le ultime notizie dal laboratorio degli elfi in Groenlandia. Potrete passeggiare tra i mercatini di Natale, gustare i dolci e le bevande tipiche, ascoltare la musica o divertirvi grazie alle 25-attrazioni gioco pensate sia per i piccoli che per i grandi.

Nyhavn

copenhagenNyhavn, che in danese significa “porto nuovo”, è l’ antico porto di Copenhagen costeggiato dalle caratteristiche casette colorate del ‘600/’700 dove visse lo scrittore Hans Christian Andersen, autore della fiaba “La Sirenetta”. Qui un tempo transitavano genti e merci provenienti da tutto il mondo. Il canale fu costruito nel 1671 da Christian IV, ed è stato per due secoli il centro del commercio danese, successivamente però la zona ebbe un lento declino e resto malfamata fino al 1970, quando lo stato danese pensò di bonificarla rendendola un centro turistico. Oggi è un luogo molto visitato dai turisti ed è ricco di locali, per questo motivo è stato soprannominato più grande bar della Scandinavia”. 

La Sirenetta di Copenhagen

copenhagenFinalmente potrete vedere la famosa sirenetta della fiaba di Andersen scritta nel 1836. La piccola Sirenetta è immortalata nel magico momento in cui la lunga coda sta per trasformarsi in gambe umane. La scultura di bronzo, fu commissionata da Carl Jacobsen, figlio del fondatore della Carlsberg, dopo aver assistito ad un balletto basato sulla fiaba di Andersen. Fu realizzata nel 1913  dallo scultore Edvard Eriksen; Jacobsen desiderava che la prima ballerina danese, Ellen Price, facesse da modella per la scultura, ma questa si rifiutò di posare nuda; così il corpo della Sirenetta fu ispirato alla moglie di Eriksen e Price posò soltanto per la realizzazione del viso. Delude un po’ il fatto che  la scultura situata al molo di Langelinje è solo una copia, la versione originale, infatti, è conservata dagli eredi di Eriksen in un luogo segreto. Ciò perché la scultura fu più volte danneggiata e addirittura decapitata nel 1964.


LEGGI ANCHE: CINQUE IDEE REGALO PER UN NATALE ECOLOGICO!


Lego Store Copenhagen e Legoland

copenhagenLa Danimarca è la patria dei mattoncini colorati più comprati in tutto il mondo: I LEGO. Sapevate che il motto dei lego è “giocare bene”? Dalle parole  Leg e Godt. Tutti i danesi ne sono orgogliosi, soprattutto da quando è stato nominato Toy of the century  dalla British Association of Toy Retailers. Certamente a Copenhagen non poteva mancare uno dei più grandi Lego Store al mondo dove, dentro, tutto, ma proprio tutto, è ispirato ai lego: dall’arredo all’illuminazione del soffitto. In questo store potrete  trovare soggetti esclusivi o i prodotti classici che è difficile trovare negli altri rivenditori. Si trova in Vimmelskaftet 37, accanto alla nota strada pedonale Stroget in una particolare struttura che si distingue per la sua architettura moderna.

Lego Store è suddiviso in tre aree principali: la prima, “‘Pick-A-Brick Wall”, permette di scegliere ed acquistare determinati pezzi sfusi tra una grande varietà di colori e forme disponibili; la seconda area, “Living Room”, si trova al centro del negozio ed è dedicata ai giochi interattivi dove  è possibile costruire e creare. Nell’ultima sezione invece “Brand Ribbon”,  dove sono esposti modelli classici, qui viene illustrata la storia dell’azienda. Questa parte è stata creata dagli ammiratori di Lego in Danimarca e comprende anche una rappresentazione completa della città di Copenhagen. Oltre allo store potrete visitare il divertentissimo parco Legoland pensato per i più piccoli, ma affascinante  anche per gli appassionati  grazie alle sue attrazioni divertenti, tra cui le ricostruzioni dell’affascinante Miniland, il mondo ricreato con milioni di mattoncini LEGO. Per realizzare il parco ci sono voluti 60 milioni mattoncini che, se fossero disassemblati e messi in fila, coprirebbero  1501 km.

Palazzo di Amalienborg

copenhagenQuesto Palazzo è la residenza ufficiale dei reali Danesi. È un  complesso formato  da quattro palazzi in stile rococò, Levetzau (Palazzo di Cristiano VIII), Brockdorff (Palazzo di Federico VIII), Schack  (Palazzo di Cristiano IX)e Moltke (Palazzo di Cristiano VII). I quattro palazzi sono disposti attorno ad un ampio cortile ottagonale al cui centro si trova la statua del Re Federico V a cavallo. Qui potrete ammirare la particolare cerimonia del cambio della guardia accompagnata dalla musica della Banda della Guardia del Corpo Reale, che si svolge ogni giorno alle ore 12 sulla piazza di Amalienborg, se la Regina è nella residenza. La cerimonia avviene ugualmente se, in assenza della regina, sono presenti ad Amalienborg il principe consorte o il principe ereditario in veste di regnanti, ma senza banda musicale.

Castello di Rosenborg

copenhagenÈ un castello danese rinascimentale situato al centro di Copenhagen, un tempo usato come residenza dei reali Danesi e che oggi viene usato come museo delle collezioni Reali Danesi. Circondato da un  vasto parco verde che un tempo rappresentavano i giardini reali e dove oggi invece, molte persone, sopratutto nella bella stagione, vanno per rilassarsi, stare all’aria aperta, leggere un libro. Non dimenticate di visitare, nel piano inferiore, i gioielli  dei reali come le corone e i preziosissimi gioielli della regina.


LEGGI ANCHE: BARCELLONA PER UN VIAGGIO A MISURA DI BAMBINO


L’AUTRICE
Letizia Grasso, Pedagogista
“Tutti i grandi sono stati bambini, ma pochi di essi se ne ricordano” Questa frase è impressa nel mio cuore. La bambina che si meraviglia delle piccole cose è sempre con me. Credo fermamente che la scuola debba puntare sulla costruzione autonoma delle conoscenze attraverso il contatto diretto con il mondo esterno e, dunque, tramite le esperienze di vita. Una scuola aperta alla vita che insegni ad osservare ogni piccola cosa, a meravigliarsi e a porsi domande. Una scuola che formi degli adulti che sappiano riflettere e mettere in relazione mente e cuore”.


Mash&Co