Blog

Genitori nel mondo: Regno Unito.

Mash Share!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Oggi iniziamo ufficialmente la rubrica dedicata ai genitori di tutto il mondo! Scopriremo la bellezza e le sfide che le mamme e i papà incontrano nel crescere i propri bambini nelle nazioni in cui vivono, bilanciando lavoro e tempo per la famiglia.
La nostra prima ospite è Joyce dal Regno Unito. Ecco la sua storia.

Mamma di due bambini, Joyce, che abbiamo incontrato per la prima volta al Campus di Seoul, ci ha parlato un po’ della sua vita nel Regno Unito, rivelandosi una mamma molto impegnata che cerca di bilanciare il proprio lavoro nella capitale e il tempo prezioso tempo per i suoi bambini di 2 e 7 anni.

Parents-in-the-world-Joyce-uk

In una città dinamica come Londra vi sono diverse attività per la famiglia, esordisce Joyce. La sua settimana si divide di solito tra la asilo e la scuola, seguito da attività pomeridiane nei club scolastici e alla preparazione della cena e dei bambini prima di andare a letto.


LEGGI ANCHE: Genitori nel mondo: Irlanda


I weekend sono i momenti migliori
per passeggiate all’aria aperta nei parchi, quando il tempo è clemente, altrimenti andare nei musei è l’alternativa più gettonata quando fuori fa più freddo. Inoltre, scoprire posti nuovi dove mangiare è un’altra delle sue attività preferite insieme alla propria famiglia.

L’assistenza sanitaria nel Regno Unito è gratuita ed esiste un buon sistema sanitario per i bambini. Il governo fornisce medicine gratuite per i più piccoli, così come le visite dentistiche. Inoltre vi sono servizi di assistenza gratuite per donne in dolce attesa e l’anno seguente il parto.

Per quanto riguarda l’istruzione, Londra è una città molto competitiva: i bambini iniziano la scuola a 4 anni e di conseguenza molti genitori pagano sessioni di tutoraggio intensive per massimizzare le possibilità dei propri figli di entrare nelle migliori scuole. Joyce pensa che iniziare a 4 anni sia molto presto e la pressioni che i genitori mettono nei loro figli possa avere un impatto negativo per loro infanzia.


LEGGI ANCHE: Essere genitori in Vietnam

 

In generale nel Regno Unito sono le donne ad occuparsi dei bambini, anche se oggi, sempre più papà si prendono cura della prole quando le mamme lavorano.

Non c’è nulla di rilevante che non funzioni nel Regno Unito, dice Joyce, tranne il fatto che il sole si affaccia poche volte l’anno. Ma questo lo sapevamo già. 🙂


Se vi piace Mash&Co, seguiteci su Facebook, Twitter e Instagram per tante belle novità! 😉